Acquistare perle Online: i vari tipi di perla

La perla da sempre si lega al mondo della gioielleria per la creazioni di vere opere d’arte.

È in grado di regalare emozioni che spesso nemmeno le pietre più preziose riescono a dare. Se un diamante è per sempre la perla non è certo da meno. È sinonimo di fascino misterioso, di assoluta eleganza ed è spesso il desiderio più profondo di una donna.

Si possono creare sia bellissime collane, stupendi orecchini o anelli dallo stile unico. Ci sono molti tipi di perle utilizzate in gioiellerie, dalle più comuni alle più rare e preziose.

CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE PERLE

 

Ogni perla può essere classificata in base al rispetto di determini parametri di valutazione. Ad essere precisi non esiste uno standard internazionale. Per fare un esempio può capitare che la stessa perla dei mari del sud venga classificata AAA per un sistema e con una sola A in un altro. In linea di massima è sempre una lettera ad indicare la qualità.

Nel caso delle perle più pregiate la classificazione viene a volte data da un nome. Per esempio, la più pregiata perla del tipo Akoya viene chiamata “Hanadama”.

Anello con perla Akoya acquistabile su Jewelab.it CLICCANDO QUI

Per ogni tipologia di perle ci sono tabelle che indicano in base alle lettere, il livello di qualità.
In generale una perla viene giudicata sulla base di: qualità della superficie, forma, lucentezza, spessore del nacre e accostamento cromatico.
Per valutare la qualità della superficie vengono controllate eventuali imperfezioni dovute a protuberanze, abrasioni, spaccature, graffi, macchie, ecc.. Ci sono 4 gradi di classificazione: pulita, leggermente irregolare, moderatamente irregolare e gravemente irregolare.

Per la forma le perle si suddividono in 7 categorie: rotonda, quasi rotonda, ovale, a bottone, a goccia, semo-barocca e barocca.

Naturalmente anche le dimensioni sono importanti e dipendono da molteplici fattori. Per le perle sferiche normalmente si va dai 2 fino ai 20mm, mentre per forme irregolari si possono trovare perle anche di 50mm di diametro. Come per le pietre preziose, maggiori sono le dimensioni più alto sarà il valore.

Ciondolo con perla Scaramazzata acquistabile su Jewelab.it CLICCANDO QUI

Un aspetto che rende le perle così amate è la loro naturale lucentezza, parametro fondamentale per valutarne la qualità. È l’effetto della luce che penetra attraverso i vari strati e poi viene riflessa verso l’osservatore. Più grosso sarà lo spessore del nacre maggiore sarà la lucentezza della perla.

Abbiamo 4 categorie per raggruppare le perle in base alla lucentezza: eccellente, buona, discreta e scarsa.
Gli ultimi aspetti da valutare sono il colore e l’accostamento cromatico.

Orecchini con perla in acqua dolce acquistabile su Jewelab.it CLICCANDO QUI

TIPI DI PERLE

Le principali perle utilizzate in gioielleria sono naturalmente coltivate e le più note sono:

Perle Akoya. Sono perle di acqua salata prodotte in Giappone. Hanno dimensioni che normalmente variano da 2 a 10 mm. Sono il punto di riferimento tra le perle di coltura. Moltissime delle più belle collane sono realizzate con questa tipologia. Sono di colore bianco con possibili riflessi rosa oppure bianco argento. Molto più rare sono quelle con colorazione dorata. La perla più preziosa delle tipologia Akoya è la Hanadama. Sono di qualità così elevate che ogni singola perla è accompagnata da un certificato numerato rilasciato dal laboratorio giapponese della scienza della perla.

Perle Thaiti. Il nome può trarre in inganno perché non indica la provenienza. In realtà sono perle coltivate lungo le coste della Polinesia francese.
La loro caratteristica principale è la colorazione a tinte molto scure. Sono perle che ti lasciano senza parole per le loro sfumature che vanno dal grigio al blu e al verde. Hanno dimensioni che in alcuni casi possono andare oltre i 18mm. Non sono perfettamente rotonde e questo rende una perla di Thaiti rotonda una vera rarità.

Perle di acqua dolce. Sono comunemente note come perle di fiume e sono coltivate in Cina. Il loro principale pregio è l’ottimo rapporto qualità prezzo che riescono ad offrire. Possono avere forme rotonde, ovali o a bastoncino. Bella la varietà di colori dal bianco al rosa, con dimensioni abbastanza piccole dai 2-5 mm ma possono raggiungere anche i 14-15mm.

 

Acquista dalla nostra selezione di perle in acqua dolce CLICCANDO QUI

-Perle barocche. Conosciute anche con il nome di “scaramazze” il loro fascino sta nella loro forma particolare. Sono molto irregolari e possono assumere l’aspetto di una goccia, di un bastoncino oppure una forma ovale. È praticamente impossibile avere due perle barocche identiche. Non troverai mai un paio di orecchini realizzati con questa tipolgia. Sono le classiche perle utilizzate per pendenti o collane molto particolari. Hanno colori e riflessi spettacolari. Il loro punto debole e una qualità della superficie con qualche imperfezione.

Orecchini con perla Barocca acquistabile su Jewelab.it CLICCANDO QUI

 

Come vedi il mondo delle perle è molto vario e con tante informazioni utili da sapere. Avere ad esempio le giuste conoscenze su come vengono classificate, è importante per fare la scelta giusta e per non essere completamente alla mercé di commercianti non sempre onesti al 100%.

Scegliere quale tipo di perla faccia al caso tuo non è semplicissimo. La prima cosa che devi stabilire è il budget a tua disposizione e partire da questo punto. Per esempio una collana fatta di perle Akoya di alta qualità, è un bel investimento.

Si possono comunque trovare gioielli di pregevole fattura con grande impatto visivo ed una qualità complessiva molto buona; il tutto senza essere costretti ad aprire un mutuo.

Le perle di acqua dolce possono essere una valida soluzione visto l’ottima qualità offerta a prezzi molto accessibili. Insomma alla fine c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Comunque vada qualsiasi gioiello deciderai di acquistare, la perla ti donerà un sicuro tocco di classe ed eleganza